Memoria e ciclo mestruale

I risultati di alcuni studi hanno messo in evidenza che il ciclo mestruale ha un’influenza sui sistemi mnestici. Questo accade perché ogni fase del ciclo è caratterizzato da un diverso livello di ormoni sessuali, in particolare di estrogeno e progesterone.

Le donne risultano avere una migliore facoltà mnemonica nei momenti in cui l’estrogeno raggiunge il suo picco massimo, ossia prima dell’ovulazione (al termine della  fase follicolare). Ne risulta influenzata non solo la cosiddetta memoria verbale, che consiste nel mantenimento e nell’elaborazione delle informazioni verbali, ma anche la memoria visuo-spaziale, la quale implica abilità spaziali quali l’orientamento e il riconoscimento visivo.

Che cosa si può fare? Adottare delle strategie per compensare certe difficoltà momentanee e potenziare attraverso esercizi mirati le abilità cognitive.

Terminate le mestruazioni, invece, la memoria emotiva è più predisposta al ricordo di eventi infelici piuttosto che a quelli positivi. Non c’è quindi da temere se, in alcuni momenti, l’umore risulterà condizionato dalla rievocazione di soli episodi non particolarmente felici.

Qual è la tua esperienza?

Leggi anche

2 risposte a “Memoria e ciclo mestruale”

  1. Salve, sono una signora alla soglia dei cinquanta, un’età che mi permette di affermare con convinzione che sì, è proprio vero… capita ogni mese, in quei giorni particolari, di far cadere zucchero o caffè dai barattoli, oppure posate per terra. E’ come se si avessero tutte le funzionalità accelerate e alla massima potenza. Dunque… è questione di ormoni?

  2. Sono una donna di 44 anni e nella fase premestruale mi capita, talvolta, di avere difficoltà mnestiche e di essere maldestra. Dimentico di fare delle commissioni piuttosto che assolvere ad impegni lavorativi, spesso mi cadono gli oggetti dalle mani o mi capita di rompere qualcosa. Poi arriva il ciclo accompagnato da dolori e spossatezza e la mia attenzione si concentra sul malessere fisico. Al termine del ciclo mestruale sono pronta per ripartire, carica, con la massima concentrazione per dedicarmi al meglio al lavoro e alla famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.